leone investments logo

Allo scopo di assicurare una tutela adeguata delle differenti categorie di investitori che partecipano a progetti di crowdfunding sulla piattaforma, Leone Investments, in ottemperanza al Regolamento EU 1503/2020, opera una distinzione tra investitori professionali, sofisticati e non sofisticati, e prevede livelli differenziati di salvaguardia a tutela degli investitori, appropriati per ciascuna di tali categorie.

In particolare, si ritiene che gli investitori professionali e sofisticati siano per definizione consapevoli dei rischi associati agli investimenti in progetti di crowdfunding, e, per l’effetto, quest’ultimi non beneficiano delle tutele descritte nella presente sezione implementate a favore degli investitori non sofisticati.

Nella presente sezione, infatti, sono riportate le informazioni salienti sui criteri di classificazione degli investitori quali investitori sofisticati o non sofisticati e sui meccanismi di tutela degli investitori non sofisticati che consistono in:

Per maggiori informazioni si rinvia a quanto indicato nelle sottosezioni in calce.

  1. Classificazione degli investitori
  2. Test d’ingresso
    1. Test di appropriatezza
    2. Test sulla capacità di sopportazione delle perdite
  3. Periodo di riflessione e diritto di revoca

CLASSIFICAZIONE DEGLI INVESTITORI

Per maggiori informazioni si rinvia sin d’ora ai termini e condizioni per gli investitori disponibili qui.

TEST DI INGRESSO

A valle della classificazione, gli investitori non sofisticati devono sostenere i seguenti test

  1. Test d’ingresso di verifica delle conoscenze per gli investitori non sofisticatiPrima poter investire nei progetti di crowdfunding sulla Piattaforma, Leone Investments deve valutare se i servizi di crowdfunding offerti siano appropriati per i potenziali investitori non sofisticati e, a tal fine, chiede ai potenziali investitori non sofisticati informazioni su: esperienza, obiettivi di investimento, situazione finanziaria e comprensione di base dei rischi legati all’investimento in generale e alle tipologie di investimento offerte sulla piattaforma di crowdfunding. La mancata compilazione del test di appropriatezza impedisce l’accesso agli investimenti.Il test di appropriatezza ha validità di 2 anni. Una volta completato, il test non potrà essere ripetuto da ciascun investitore per un periodo di 3 mesi, salvo eccezioni in caso di incoerenze non classificate quali penalità.In caso di mancato superamento del test di appropriatezza da parte di un investitore non sofisticato, Leone Investments lo avverte che:
    • i servizi offerti sul Portale potrebbero essere inappropriati per l’investitore stesso;
    • l’investimento in un progetto di crowdfunding include il rischio di perdita della totalità del denaro investito,
    e l’investitore non sofisticato, per poter proseguire nell’utilizzo della Piattaforma, deve riconoscere espressamente di aver ricevuto e compreso la segnalazione emessa da Leone Investments.
  2. Simulazione della capacità di sostenere le perdite degli investitori non sofisticatiGli investitori non sofisticati devono, inoltre, effettuare – tramite un servizio esterno alla Piattaforma e gratuito, in cui è presente il calcolatore anonimizzato – anche la simulazione della loro capacità di sostenere perdite, calcolata in misura pari al 10% del loro patrimonio netto, sulla base delle informazioni previste dal Regolamento Delegato (UE) 2022/2114 della Commissione del 13 luglio 2022.Di norma le informazioni economiche e patrimoniali inserite nel test devono essere riferite al 31 dicembre dell’anno precedente, salvo che l’utente ritenga maggiormente corretto fornire tali dati riferiti a una data differente, che dovrà, quindi, essere specificata.Il test può essere effettuato sia in fase di registrazione che prima dell’investimento e ha validità di 1 anno.L’investitore non sofisticato è libero di non condividere l’esito del test, ma, in tal caso, non potrà investire nella Piattaforma più di Euro 1.000,00 per ciascun progetto.Se un investitore non sofisticato inserisce un importo da investire superiore a Euro 1.000,00 (per singola operazione di investimento), il sistema emette un alert con cui l’utente che:
    • non abbia condiviso il risultato del test di sopportazione delle perdite,
    • non abbia rinnovato il test alla scadenza annuale,
    sarà avvisato dell’impossibilità di investire cifre superiori a Euro 1.000,00, qualora non proceda al completamento del test condividendone il risultato con Leone Investments.L’investitore può inserire l’esito del test nell’apposita sezione della Piattaforma, e può autorizzare la Piattaforma a memorizzarlo, evitando che gli venga nuovamente richiesto per tutto il periodo di validità del test stesso.Confermando l’investimento, e dopo avere inserito l’esito del questionario, la Piattaforma esegue un controllo confrontando il valore dell’investimento con l’esito della simulazione, e, se il valore dell’investimento:
    • non supera la soglia del 5% dell’esito del test (oppure del 10% se sommato ad altri investimenti in corso), finalizza l’ordine senza nessun avviso;
    • supera la soglia del 5% dell’esito (oppure del 10% se sommato ad altri investimenti in corso):
      1. avvisa l’investitore del rischio relativo all’investimento;
      2. richiede la conferma da parte dell’investitore di voler comunque procedere con l’investimento, e, infine
      3. utilizza la valutazione di appropriatezza di cui al relativo test per verificare che l’investitore possieda conoscenze ed esperienze adeguate a comprendere l’investimento e i relativi rischi.
    Qualora l’investitore non sofisticato non rispetti tale procedura di conferma non potrà completare l’investimento per tale importo. In tal caso, il portale emana uno specifico warning all’investitore non sofisticato.

PERIODO DI RIFLESSIONE E DIRITTO DI REVOCA

Gli investitori non sofisticati dispongono di un periodo di riflessione di quattro giorni dal momento in cui effettuano la propria offerta di investimento, durante il quale possono revocare in qualsiasi momento tale offerta, senza motivazione né penalità.

La revoca può essere eseguita tramite la dashboard riservata dell’investitore, utilizzando l’apposito pulsante in corrispondenza della relativa offerta.

Si rammenta, inoltre, che, qualora Leone Investments individui omissioni, errori o imprecisioni nel KIIS ovvero emergessero fatti non conosciuti o sopravvenuti che integrino una delle precedenti fattispecie e che potrebbero avere ripercussioni significative sul rendimento atteso dell’investimento, il titolare del progetto deve provvedere a fornire i chiarimenti richiesti anche per eseguire i completamenti o le correzioni necessarie entro 5 giorni lavorativi. Altrimenti Leone Investments sospende l’offerta finché il KIIS non è stato completato o corretto entro tale termine, e, comunque, per un periodo di massimi 30 giorni di calendario. Se, dopo 30 giorni di calendario, il KIIS non è stato completato o corretto per rettificare tutte le irregolarità individuate, l’offerta è cancellata e le offerte di investimento ricevute sono annullate.

Contestualmente alla richiesta di integrazioni trasmessa al titolare del progetto, Leone Investments informa gli investitori che hanno presentato un’offerta di investimento via email e sulla pagina dell’offerta che: (i) sono state individuate delle irregolarità nel KIIS, (ii) che sono stati richiesti chiarimenti alla società offerente, e che (iii) laddove non vengano forniti tali chiarimenti l’offerta potrà essere sospesa per un periodo massimo di 30 giorni di calendario, a valle del quale l’offerta sarà cancellata, e (iv) dell’opzione di revocare, mediante comunicazione via email a Leone Investments all’indirizzo indicato, la loro offerta di investimento entro 4 giorni di calendario dalla data in cui hanno appreso di tale circostanza ovvero dalla data in cui saranno fornite le integrazioni.

Qualora il titolare del progetto provveda alla correzione nei termini sopra indicati, il KIIS corretto è caricato nuovamente nella sezione relativa all’offerta e viene tramesso via e-mail gli investitori.

Resta fermo il diritto di revoca dell’offerta di investimento.

Versione 01 – dicembre 2023